CELESTE (Da qui a Hollywood la strada è breve) pag-18

CELESTE (Da qui a Hollywood la strada è breve) pag. 18

Gli Scritti di Rosettasavelli's Blog

Allora, ancora più di oggi, entrare in un set era entrare non solo dentro ad una fiaba incantata, ma era soprattutto entrare dentro al castello, nella sala degli ospiti , in qualità di invitati importanti al ricevimento regale. In quei tempi era proprio così.

Celeste aveva davanti a sé sia la fiaba che il castello ed anche l’invito.

Ai suoi giovanissimi occhi le parve di avere il mondo, lì davanti a sé.

Fuoco nel fuoco che altro non fece che alimentare ulteriormente una grande passione che già le bruciava dentro.

La notte degli Oscar, il palco e le luci contribuirono però a creare in Celeste un profondo dualismo, un solco interiore, spezzando in due sia il suo cuore che la sua

mente. In qualunque modo Celeste si trovasse sul palco, qui lei si sentiva più viva che mai. Diversamente, fuori dal palco, lei si sentiva stretta fra mille dubbi, mille…

View original post 347 altre parole

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...